Guida all’accollo del mutuo ipotecario: cos’è e cosa comporta

Cos’è l’accollo mutuo e come funziona

L’ accollo del mutuo è la procedura che consente ad un soggetto di subentrare in un mutuo ipotecario sottoscritto da un altro soggetto. Si tratta di un sistema adottato solitamente da chi ha un mutuo in corso e sceglie di rivendere la casa oggetto del mutuo prima della totale estinzione del debito.

Ricorrendo a questa soluzione il soggetto che desidera acquistare la casa si accolla il mutuo. Il soggetto che è il titolare originario del mutuo, detto accollato, si libera quindi del mutuo prima di averlo completamente rimborsato.

Per ottenere l’ accollo del mutuo è necessario sottoscrivere un nuovo rogito e il soggetto subentrante, chiamato accollante, versa al precedente titolare del mutuo la somma corrispondente a quanto pagato da quest’ultimo. Non solo. Allo stesso tempo l’accollante si impegna a pagare le future rate di ammortamento del mutuo.

Il soggetto accollante dovrà inoltre far fronte al pagamento di tutte le eventuali spese accessorie previste dal contratto di mutuo. Contratto nel quale subentra senza modificare le condizioni di rimborso del capitale.

Tipi di accollo mutuo

Quando si analizza la questione dell’ accollo del mutuo è necessario ricordare che questo può essere di due tipi: cumulativo o liberatorio. Quando si sottoscrive un accollo cumulativo il soggetto che viene accollato si impegna a corrispondere all’istituto di credito le rate di ammortamento in caso di insolvenza da parte del soggetto subentrante.

In altre parole, sebbene il mutuo sia passato ad un altro soggetto, il precedente intestatario deve ripagare il finanziamento nel caso in cui il subentrante non lo faccia.

Diversa invece la questione per quanti optano per un accollo del mutuo di tipo liberatorio. In questo caso l’accollato viene liberato da ogni obbligo nei confronti dell’istituto bancario che ha concesso il mutuo. Quanto detto vale anche in caso di morosità da parte dell’accollante.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: